LABORATORIO DI TANGO ARGENTINO - FESTA DI FINE CORSO

   Il 2 giugno prossimo, a partire dalle ore 20, sotto "l'ala" (loggiato) di Piazza Santa Maria a Busca si svolgerà la FESTA "MILONGUERA" di fine corso del Laboratorio di Tango Argentino.

Parteciperanno tutti gli allievi, sia della sezione ballo che della sezione musicisti.

Saranno graditi ospiti tutti i cittadini buschesi e gli amici "tangueri" a questa meravigliosa serata di musica e danza. Una splendida occasione di festa e di incontro che darà la possibilità agli allievi  di mettere in pratica quanto imparato in una vera "milonga" e a tutti di avvicinarsi a questa stupenda arte e cultura che è il Tango argentino.                           

Ci sarà anche (a pagamento) un buffet - apericena e servizio bar.



SAGGI FINALI DI STUDIO

    

Quest'anno i Saggi Finali di studio avranno luogo in due serate, il 4 e il 7 giugno  prossimi al Teatro Comunale con inizio alle ore 21

SAGGIO DEL 4 GIUGNO

La prima parte sarà interamente dedicata al saggio di Danza Classica con le allieve dei corsi preparatori, e del primo e secondo corso accademico.

Si tratta del “primo saggio di danza a Busca” tutto ispirato a musiche di W.A. Mozart.

A sottolineare l’evento sono stati invitati alcuni  ballerini ospiti, tutti ex allievi dell’insegnante Monica Sava e ormai professionisti affermati.

Sono Elisabetta Grazioli, Martin Angiuli e Malwina Stepien

Nella seconda parte invece si esibiranno i chitarristi del laboratorio di assieme di chitarre (prof. Paolo Manzo e prof.Stefano Allisiardi) e i fisarmonicisti della Classe del prof. Marco Polidori in un ENSEMBLE DI FISARMONICHE


SAGGIO DEL 7 GIUGNO

La  serata  sarà dedicata sia ai solisti che agli ensemble con le classi di Violino dei professori Alberto Pignata e Bruno Raspini, i Chitarristi delle classi di Chitarra di Paolo Manzo e Stefano Allisiardi, i flautisti della Classe della prof.ssa Elena Bollati.  I Cantanti della Classe del prof. Paolo Acchiardi che si esibiranno in una suite di brani “coreografati" dalla prof. Monica Sava accompagnati al pianoforte e alla chitarra dal docente con la classe di chitarra elettrica (sempre del prof. Acchiardi) 

Saranno due piacevolissime serate che riflettono l’impegno dei docenti e degli allievi in un crescendo di livello sia tecnico che artistico.



SCAMBIO CULTURALE - OAKLANDS COLLEGE di ST. ALBANS (UK)

     

Un gruppo di 25 studenti inglesi, appartenenti al dipartimento di “Performing Arts”dell’ OAKLANDS COLLEGE di ST. ALBANS (LONDRA), accompagnati dal prof.DAVID WILSON ed altri due docenti è stato ospite dell’Istituto Civico musicale “A. Vivaldi” e della città di Busca, dal 19 al 25 aprile. L’attività è stata organizzata a completamento dello scambio culturale con gli studenti del nostro Istituto che hanno visitato l’Oaklands College e la città di Londra nel mese di maggio dello scorso anno.

Alcuni studenti (otto) sono stati ospitati dalle famiglie degli studenti buscheri mentre gli altri hanno soggiornato presso l’albergo di porta Santa Maria.

Il Primo giorno, martedì 19 gli studenti inglesi hanno seguito lezioni di Teatro danza, di Vocalità e di Canto Corale con i nostri docenti Paolo Acchiardi (Canto)Monica Sava (Danza) e Roberto Beccaria (Coro)

Gli altri giorni della settimana sono stati dedicati a visite (Torino - Venaria Reale, Mole Antonelliana, Museo del Cinema e Milano - Castello Sforzesco e Duomo) e importanti esperienze formative (stage presso il Teatro Regio ed il Teatro Stabile di Torino) 

Domenica invece è stata dedicata alla visita ufficiale presso il Municipio dove il Sindaco ha accolto tutta la delegazione Inglese accompagnata dal prof. Manzo e dal prof. Pignata. 

Un incontro ufficiale ma anche simpaticamente cordiale con l’offerta in dono da parte del Sindaco di alcuni volumi su Busca e la sua storia.

La giornata è stata inoltre dedicata alla preparazione e alle prove dello spettacolo comune che ha avuto luogo al Cinema lux alle ore 18. 

    

Gli allievi del "Vivaldi" hanno eseguito brani solistici, cameristici e orchestrali mentre gli studenti inglesi hanno eseguito brani tratti da musical famosi come Rendt, Matilda, I Miserabili etc..

Di particolare significato alcuni brani eseguiti “Assieme”, come il Duo preparato da Lorenzo Veglia con il suo studente ospite Jack, o il Balletto di Teatro Danza “Happy to be here” preparato durante il soggiorno con la nostra docente Monica Sava o il brano finale MLK dei “Police” eseguito dal Coro e orchestra dell'Istituto da tutti gli studenti inglesi. Il pubblico presente ha condiviso con noi questo bellissimo pomeriggio di arte e amicizia sottolineando tutte le esibizioni con calorosi applausi. La serata si è conclusa con una grandiosa festa in pizzeria.

Lunedì, ultimo giorno, è stato dedicato ad una visita guidata alla Città di Busca a cura del prof. Bruno Raspini seguita da un favoloso pranzo e passeggiata a Cuneo.

E’ stata una bellissima esperienza sia per gli studenti inglesi che per i nostri ragazzi. uno scambio culturale e artistico di grande valore ma anche, e soprattutto, una esperienza umana importante vissuta intensamente e con partecipazione. Occorre sottolineare l’impegno dei vari docenti che si sono avvicendati in organizzazione, assistenza, lezioni e prove (Paolo Manzo, Alberto Pignata, Monica Sava, Paolo Acchiardi, Roberto Beccaria, Elena Bollati, Bruno Raspini) e ringraziare Allievi e famiglie che hanno ospitato gli studenti. Un grazie anche a Mattia Bertaina per l’aiuto logistico e l’assistenza presso il Cinema lux.

La speranza è di poter proseguire in una collaborazione che può portare a esperienze motivanti e ad una crescita culturale, didattica e artistica per entrambe le Istituzioni. 



MASTER CLASS DI FLAUTO con il M° Andrea La Monica


   

Sabato 2 aprile si è svolto presso l' Aula  Magna dell' Istituto una masterclass dedicata al flauto tenuta dal prof. Andrea La Monica.

Andrea La Monica ha compiuto i suoi studi musicali presso l’Istituto Musicale Pareggiato “V.Bellini” di Caltanissetta e presso l’Accademia italiana del flauto a Roma.  Si è perfezionato con prestigiosi flautisti come Raimond Guiot (primo flauto dell’Orchestra dell’ Operà di Parigi) e Angelo Persichilli (primo flauto dell’Orchestra dell’Opera di Roma).

Premiato in importanti concorsi quali il Concorso Nazionale “A.M.A. Calabria”, il Concorso Nazionale “Città di Barcellona”, il Concorso Nazionale “Nelio Biondi” Camerino (MC), il Concorso Nazionale “Benedetto Albanese” Caccamo (PA), il Concorso Nazionale “Premio Contea di Wagner” di Ramacca (CT) svolge un’intensa attività cameristica in diverse formazioni: duo, trio, quartetto e con “L’orchestra di flauti siracusana”.

Nel 2014 ha conseguito con lode il Diploma Accademico di II livello ad Indirizzo didattico AG77 presso il Conservatorio di Cuneo. Al momento è insegnante di flauto presso la scuola ad indirizzo musicale di Milano dove si occupa anche di coordinare diversi progetti a carattere orchestrale e corale.

Durante l'incontro gli allievi della scuola hanno approfondito diversi aspetti legati alla tecnica strumentale e all'interpretazione dei brani oggetto di studio. La masterclass è stata una preziosa occasione per i ragazzi di confrontarsi con una figura professionale nuova e di poter fare tesoro dei suoi insegnamenti. All' incontro ha partecipato l' intera classe di flauto composta da alunni di età diverse e a diversi livelli di studio, l' eterogeneità dei partecipanti ha dato la possibilità ai ragazzi di imparare molto attraverso l' ascolto dei compagni di studio e di creare un prezioso momento di condivisione.  


LABORATORIO DI VIDEO-ASCOLTO MUSICALE

in collaborazione con il Circolo Culturale Cinematografico "Méliès" di Busca

  

Il 7 marzo ha preso il via il nuovo Laboratorio di video-ascolto musicale. La prima  lezione, dedicata all'opera lirica ha visto la proiezione di "La Traviata" di G.Verdi con presentazione e approfondimenti storici, stilistici ed artistico - culturali a cura della prof.ssa Tiziana Costamagna.

La serata è stata introdotta dal Presidente, dott. Marco Manfrinato che ha sottolineato la novità e il valore musicale e culturale della nuova proposta, resa possibile dall'investimento finanziario deciso dal Consiglio di Amministrazione. dotando l'Aula Magna dell'Istituto  di un impianto di ascolto musicale e video proiezione di alto livello tecnico-qualitativo.

Il numeroso pubblico intervenuto ha sottolineato con applausi e positivi apprezzamenti l'esecuzione dell'opera e la qualità della visione.

Il prossimo appuntamento previsto per lunedì 14 marzo vedrà protagonista della seconda lezione il "Balletto" con il "Lago dei Cigni" di P.I. Tchiaikovsky presentato dalla prof.ssa Monica Sava.

(vedi il programma completo e le modalità di iscrizione)



DOCENTE E ALLIEVE DEL CORSO DI DANZA ACCADEMICA A "DANZA IN FIERA 2016" - FIRENZE

    

Le giovani allieve del secondo anno del Corso di Danza Accademica dell'Istituto “Vivaldi” di Busca, Giulia Barbero, Ludovica Bergia, Giulia Cavallo, Elena Foglio, Giorgia Paoletto e Clara Pedrassi, accompagnate dall'Insegnante Monica Sava e dai propri genitori, hanno partecipato all'importante evento nazionale “Danza in Fiera” che si è svolto a Firenze nei giorni 25-26-27-28 febbraio.

La loro partecipazione attiva e la testimonianza dei risultati raggiunti è risultata fondamentale per la buona riuscita della presentazione del nuovo trattato sulla didattica della danza “Metodo Sava” a cura della propria insegnante Prof.ssa Monica Sava.

La lezione dimostrativa si è svolta nella “Fortezza da Basso” presso il padiglione “Spadolini” alla presenza di un nutrito pubblico di insegnanti di Danza Classica, interessate alla nuova proposta didattica.

Anche il pubblico presente nei vari giorni allo Stand dedicato al “Metodo Sava” ha dimostrato un vivo interesse per questa metodologia di insegnamento che lega la più tradizionale “Tecnica Vaganova” alla innovativa e artisticamente motivante “tecnica americana”.

Le allieve e le loro famiglie , accompagnate dal Coordinatore dei docenti, M° Paolo Manzo hanno anche visitato i più significativi monumenti di Firenze rendendo così il viaggio non solo un momento di interesse specifico verso la danza classica ma anche un occasione di accrescimento culturale in un atmosfera di gioiosa convivialità.