ICC - STORIA


L'Istituzione Culturale Comunale nasce per volontà del Comune di Busca nel 2002 con lo scopo di gestire i servizi culturali del territorio comunale.

La scelta di questa forma istituzionale è stata fatta in accordo con lo Statuto Comunale (articoli 37 bis, ter, quater e quinquies che prevedono la creazione di “Istituzioni” comunali per lo svolgimento di servizi sociali privi di rilevanza imprenditoriale, ma caratterizzati da complessità di gestione e continuità di prestazioni), per permettere una più agevole gestione dei servizi e come potenziamento delle attività culturali del Comune.

Ad essa viene prioritariamente conferito il servizio relativo alla gestione del Civico Istituto Musicale.

Il regolamento di funzionamento dell'Istituzione Culturale Comunale, approvato il 21 giugno 2002 dal Consiglio Comunale prevede all'articolo 3 le seguenti finalità:

  • La diffusione e lo sviluppo dell'interesse e della partecipazione di tutta la popolazione alla vita culturale della città in ogni sua forma, anche attraverso la valorizzazione del patrimonio storico, artistico ed architettonico presente sul territorio comunale.
  • L'erogazione di servizi culturali in collaborazione con le istituzioni scolastiche e le associazioni culturali interessate.
  • La gestione dell'Istituto Musicale “Antonio Vivaldi”.


Alla nuova Istituzione viene concessa come sede il nuovo Palazzo della Musica, sito in Piazza della Rossa (ex sede delle scuole elementari) interamente ristrutturato dal Comune di Busca, Fondazione Cassa di risparmio di Cuneo e Regione Piemonte.