DOCENTI - Maria Gabriella Borgogno



gabriellaborgogno@libero.it


Maria Gabriella Borgogno ha conseguito il diploma di Pianoforte nel 1993 sotto la guida del Maestro Antonio Tessoni presso il Conservatorio “ A. Pedrollo “ di Vicenza. Precedentemente ha frequentato il Conservatorio di Cuneo, sostenendo il quinto anno e gli esami di tutte le materie complementari.


Successivamente ha seguito per alcuni anni il Maestro Verdirame a Torino. Giovanissima nel 1987 supera il concorso per il ruolo nella Scuola Statale dell’ Infanzia. Ha frequentato i primi 2 anni del Corso Quadriennale di Musicoterapia ad Assisi. Dopo aver partecipato al Congresso Mondiale di Musicoterapia a Genova viene a contatto con una nascente realtà musicale che determinerà l’ interesse e la ricerca di nuove modalità di apprendimento nel fare musica , in particolare con i piccoli. Fondamentale la conoscenza con Stefania Guerralisi e la partecipazione ad alcuni seminari sulla Globalità dei linguaggi. Negli anni 90 collabora per qualche anno con l’ Istituto Fergusio di Savigliano, in qualità di docente di Pianoforte dove viene a contatto con Ins.ti legati al metodo Suzuki e sperimenta una metodologia simbolica per l’apprendimento dello strumento a partire dai 4/5 anni. Supportata da una profonda conoscenza del percorso evolutivo infantile, matura negli anni un’esperienza didattica musicale all’ interno della Scuola Statale ( infanzia- primaria ) e dal 1995 con l’Istituto Civico Musicale “ A. Vivaldi “di Busca. Ha organizzato vari laboratori musicali per bambini dai 3 ai 9 anni.

BIM BAM BUM operina musicale in 3 atti

MARCOVALDO, LA BELLA E I FIORI MUSICALI musical

NELL’ ALLEGRA FATTORIA animazione

LA BOTTEGA DEI SUONI divertimento con i giovanissimi

sono alcune elaborazioni coreografiche elaborate all’ interno del Civico Istituto Vivaldi.

I MUSICANTI DI BREMA fiaba sonora (scuola infanzia Racconigi)

SUONI E PAROLE IN GIOCO laboratorio di gesto-suono e letto-scrittura

DAL SUONO AL SEGNO,AL SIMBOLO….ALLA LETT/ERA/URA

MUSICALITA’ DEL CORPO: CANTO E VOCALITA’ COME ESPRESSIONE

sono alcuni progetti musicali realizzati in sinergia scuola Infanzia Tarantasca-Istituto Vivaldi.

Nel medesimo, ha avuto modo di sperimentare modalità di insegnare lo strumento pianoforte ad allievi in condizione di Handicap, riscontrandone il successo didattico.

Sempre al Civico di Busca ha dato avvio al gruppo musicale Musica insieme Piccoli “ LA CHIOCCIOLINA’S BAND” (denominazione che è rimasta negli anni ) con la finalità di produrre musica con bambini dai 6 ai 12 anni alle loro prime esperienze. Mettendosi spesso in gioco, ha dimostrato che si può fare musica anche con poco, musicalmente parlando. Accompagnata da una buona conoscenza del territorio e delle sue potenzialità spesso e volentieri ricerca e dà collaborazione , mettendo in sinergia forze umane per la creazione di progetti musico- teatrali. In questo modo sono nati i progetti ponte scuola infanzia- primaria/ istituto Vivaldi sopra citati. Tali progetti sono stati significativi e hanno contribuito a diffondere sul territorio la conoscenza della realtà musicale buschese. La collaborazione con l’ Istituto “ A. Vivaldi “ prosegue ininterrotta sino all’ anno scolastico 2013-2014 rivestendo negli anni vari incarichi sia come esperta di laboratori per bambini di musica-gioco, ritmica, musica insieme piccoli, che come docente di pianoforte. Collabora da una decina d’anni con l’Associazione Amici della Musica di Busca per la promozione di cultura musicale sul territorio, occupandosi della parte di promozione, divulgazione e contatti diretti con il pubblico. Attualmente è impegnata in un progetto artistico per la realizzazione di rappresentazioni visive grafico-pittoriche e materiche legate agli eventi musicali proposti dalla medesima associazione. Sta sperimentando, grazie alla collaborazione con grandi artisti che ultimamente hanno calcato il palcoscenico del teatro di Busca (tra i quali Andrea Bacchetti, Le Black Voices, Manara, Rino Vernizzi, Hanna Stone e altri ancora..) , una forma rievocativa di rappresentazione non verbale che va al di là del manifesto o della locandina per un’ immagine catturata nell’ evento. Si è occupata anche di progetti d’arte con bambini concretizzando il progetto espressivo-creativo: “Magnolia: la bottega d’arte industriosa ” produzione di oggetti d’arte infantile presso la scuola dell’ infanzia di Tarantasca. In occasione dell’ inaugurazione de “Le Salon d’ art Alpi Cozie e Marittime, in concomitanza con l’ esposizione de “La grafica Internazionale da Picasso e Dalì a Schifano e Lodola, è stata esposta una sua installazione. Ha seguito inoltre alcuni corsi teatrali e di lettura (compagnia dell’Angolo di Torino).Nel 2013 ha collaborato con un gruppo di genitori per la realizzazione di un progetto teatrale per la scuola Primaria dal titolo “ Ma però non si dice”, occupandosi del coordinamento, della regia e della gestione delle parti.

Per conoscenza è inoltre in possesso del titolo di abilitazione per l’ insegnamento di educazione musicale nella scuola secondaria di primo e secondo grado.